articolo avvenire
Scarica pdf

Il dislivello tra il presente e uno spazio-tempo passato che può apparire lontanissimo, il conseguente stupore e la nuova realtà della comunicazione che si è diffusa speditamente col passaggio dall’analogico al digitale è il tema-guida dei racconti e dei testi che vengono proposti da tredici scrittori nel volume Frattempi moderni, curato da Elisabetta Tiveron e Cristiano Dorigo per le edizioni Il Margine (pagine 185, euro 16,50).
In un’Italia che, in due generazioni, è passata dall’arretratezza contadina diffusa all’ipercomunicazione collettiva imposta dagli smartphones – un processo che ha in contemporanea contagiato, come un’allegra abbuffata, tutto il pianeta – il corpo non è più l’elemento base di realtà dell’esistenza: ha bensì ceduto il passo all’immagine, alla performance, alla realtà virtuale per cui pur essendo altrove siamo anche e comunque, se non soprattutto, presenti attraverso uno schermo. Una prassi che si è accentuata – anche nei suoi aspetti favorevoli, senza dubbio! – nell’ultimo anno e mezzo di emergenza Covid 19….continua (scarica pdf)